Catene da neve e pneumatici invernali : Tutto quello che c'è da sapere - Polizia Municipale della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
Condividi
 
 
 
Sei in: Home  - News  - Catene da neve e pneumatici invernali : Tutto quello che c'è da sapere  

Catene da neve e pneumatici invernali : Tutto quello che c'è da sapere

 
pneumatici-invernali

Dal 2010, con la legge n.120 del 29 luglio 2010 l’ente proprietario della strada può prescrivere che i veicoli siano muniti, ovvero abbiamo a bordo, i mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e ghiaccio.

Istruzioni per l’uso
LA PRESCRIZIONE :  BASTANO LE M+S

Quando siano in vigore le ordinanze sulla circolazione invernale emesse dall’ente proprietario delle strade, è necessario che la vettura sia equipaggiata con pneumatici dotati della marcatura M+S  (ovvero "MS", "M/S", "M-S", "M&S"), che significa mud & snow ovvero fango e neve). M+S è presente non soltanto sugli invernali, ma anche sui quattro stagioni e sulle gomme per fuoristrada.
Sugli pneumatici invernali il simbolo del fiocco di neve è consigliabile per garantire un buon grip, ma non è richiesto. 
Va detto però che è sufficiente avere al seguito catene da neve o altri dispositivi antisdrucciolo se nel tratto percorso non esiste l’obbligo del montaggio nel qual caso ovviamente vanno montate.

catene-neve

LE DATE   :  UN MESE DI MARGINE

Di norma l’obbligo dell’impiego dei pneumatici M+S (o delle catene) va dal 15 novembre al 15 aprile , con un mese di tolleranza prima e dopo tali date per consentire il cambio stagionale delle gomme.
In sostanza, è possibile montare le winter a partire dal 15 ottobre fino al 15 maggio. Oltre tale data, si rischia una pesante sanzione, (da euro 422,00 a euro 1.697,00) a meno che gli pneumatici invernali (o i quattro stagioni) abbiano un codice di velocità uguale o superiore a quello indicato nella carta di circolazione.  
CODICE DI VELOCITA’ : SERVE L’ETICHETTA

Per il solo impiego stagionale degli pneumatici invernali è concessa una deroga al codice di velocità, che può essere inferiore a quello prescritto, purché almeno pari a Q (160 km/h). Per esempio, si possono montare gomme con codice T (190 km/h) in luogo di H (210 km/h). In tal caso, va applicata un’etichetta o un avviso nella strumentazione, ben visibile da chi guida, che ricordi tale limitazione. 
CATENE & CO. :  SOLO OMOLOGATE

Per poter essere utilizzati in alternativa agli pneumatici invernali, le catene o gli altri dispositivi antisdrucciolo devono essere omologati secondo la norma nazionale UNI 11313 oppure quella austriaca Önorm V5117. Inoltre, devono essere della misura corretta per le gomme della vettura e, in caso di nevicate, vanno obbligatoriamente montati almeno sulle ruote motrici. Ricordiamo che le catene al seguito nel periodo invernale possono sostituire gli pneumatici da neve e comunque possono essere anche montate sui winter nel caso di particolari difficoltà specie su strade di alta montagna. 

pneumatici-neve

PNEUMATICI INVERNALI: SU DUE O QUATTRO RUOTE ?

La direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti RU1580 del 16.01.2013, mentre precisa che i mezzi antisdrucciolevoli (catene) devono essere montati almeno sulle ruote degli assi motori, nel caso di impiego di pneumatici invernali sui veicoli delle categorie M1 e N1, ne raccomanda l’installazione su tutte le ruote al fine di conseguire condizioni uniformi di aderenza sul fondo stradale.

VEICOLI A DUE RUOTE

La Direttiva ministeriale fa definitiva chiarezza, laddove prescrive il testo base dell’ordinanza che gli enti proprietari devono adottare per imporre gli pneumatici invernali o le catene al seguito in un determinato periodo dell’anno, escludendo i ciclomotori a due ruote ed i motocicli, ma precisando al contempo che, nel periodo di vigenza dell’obbligo, essi possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla strada e di fenomeni nevosi in atto. 

VEICOLI A QUATTRO RUOTE MOTRICI

Non è prevista deroga per i veicoli a quattro ruote motrici

Fonte : ASAPS.it